lunedì 16 aprile 2007

Cementificio a Verona

Nella Valpolicella, mitica terra per la produzione di vini famosi in tutto il mondo, sorge un bellissimo cementificio.
Questa fabbrica sorge nel comune di Marezzane, luogo di memorie storiche e di biodiversità.
Oltre all'ubicazione bisogna prima parlare degli effetti di una cementeria.
Eccone alcuni:

  1. un qualsiasi cementificio è un concentrato di inquinamento pari a una città grande quanto Verona;
  2. circa il 45% del costo del cemento è dato dalle spese energetiche. Questo è il motivo per cui i cementifici utilizzano combustibili a basso costo, quelli a maggior impatto ambientale;
  3. a Fumane il cementificio utilizza gli scarti della lavorazione del petrolio bitume e PET-COKE, le feci delle raffinerie. Questo PET-COKE era considerato rifiuto tossico nocivo in quanto contiene elevati valori di zolfo e metalli pesanti;
  4. inoltre i cementifici bruciano al loro interno i rifiuti, fungendo da inceneritori;
  5. non bastasse la cementeria di Fumane è diventata il più grande centro per lo smaltimento rifiuti, smaltendo 100.000 tonnellate di ceneri degli inceneritori, vere e proprie bombe inquinanti.
La Cementirossi di Fumane è allo stesso tempo: cementeria-inceneritore-centro smaltimento rifiuti.
Di più? Questo centro rilascia nell'atmosfera migliardi di nanoparticelle che ricadono sulle colture e vegono inalate dagli abitanti.
polmoni1small.jpg Ecco un caso di tumore di un operaio addetto alla lavorazione di alluminio. Le particelle bianche che si vedono sono le nanoparticelle, quelle che causano tumori.
Non so se avete capito, TUMORE!!!!
Per queste cose SI MUORE!
Tutto ciò è circondato da un silenzio tombale, diciamo basta a queste assurdità!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Hai ragione, ma come si fa a smantellare un cementificio?

Michele Bianchini ha detto...

Purtroppo non ho la soluzione per tutto, anzi non ne ho mai avute tante.. per questo mi piacerebbe che questo blog fosse un luogo di ritrovo dove poter mettere a confronto le idee di tutti.
Sinceramente non saprei, pero' farci sentire in comune sarebbe gia' una buona idea.
Comunque ti ringrazio e spero che commenterai ancora i post. Se hai novita' non esitare a scriverle qui, questo e' uno spazio aperto a tutti.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.