martedì 27 marzo 2007

Politica...?

Un giorno aprendo il dizionario della lingua italiana ho scoperto che alla voce politica recita:" scienza che studia il modo migliore di vivere per una popolazione". Allora la mia domanda è: perchè il signor Berlusconi durante il suo mandato prometteva l'appoggio dell' Italia alle nazioni unite nella missione Afganistan e adesso vota contro questa missione?
Vuole far cadere il governo, d'altronde oramai deteniene un record: ripete 12 volte al giorno "via Prodi e i comunisti", a costo di votare contro i suoi principi.
Questa non è politica, è imprenditorialismo. E' fare i propri interessi, non quelli della nostra Nazione. D'altronde non mi aspettavo altro da un ex Presidente del Consiglio che recitava: "Io sarò il Presidente di tutti..." e la prima legge rivista fu l'immunità parlamentare (che a noi proprio non interessa).

3 commenti:

Nicolò ha detto...

complimenti bianko...!!buona idea questa del blog...!!cmq se posso darti un consiglio...cerca di essere piu imparziale in ambito politico...se no c'è il riskio ke la gente ke legge il tuo blog prenda si le tue opinioni come una denuncia per migliorare la nostra vita..ma le prenda con una certa diffidenza...probabilmente pensando ke tu nn sia imparziale e ke non consideri tutti i lati della medaglia...!!
cmq in bokka al lupo per questa tua iniziativa...!!

Francesco86 ha detto...

Da quando Silvio è a capo dell'opposizione non fa altro che criticare ed insultare il governo, pretendendo le dimissioni di Prodi, senza pensare minimamente al bene del paese. Perchè proprio lui, che si è vantato di essere il miglior alleato di Bush e sempre in prima linea con le missioni umanitarie in Afghanistan, ora vota contro questa missione? L'unico obiettivo attuale di Berlusconi è quello di far cadere questo governo definito più volte da lui un "manipolo di comunisti" , manco fossimo nella vecchia Unione Sovietica. Non parliamo poi dell'immunità parlamentare. Alcuni dei procedimenti giudiziari a cui Silvio Berlusconi è stato sottoposto si sono conclusi con una sentenza definitiva che ha riconosciuto la colpevolezza dell'imputato , per reati quali corruzione giudiziaria, falsa testimonianza, finanziamento illecito a partiti e falso in bilancio. In altri procedimenti Silvio Berlusconi è stato invece assolto nel merito, oppure le indagini sono state archiviate.
Nei processi in cui è stato riconosciuto colpevole con sentenza definitiva non è stato tuttavia condannato, grazie ad amnistie, attenuanti generiche causanti prescrizione, e nuove norme, approvate dal suo stesso governo, che hanno depenalizzato reati a lui ascritti, per esempio il reato di falso in bilancio.
Può bastare come primo commento al blog?

MaxPower ha detto...

Io invece, al contrario di nicolò (2 commenti sopra) ti esorto a dare tuoi giudizi in ogni ambito, politico in primis.
Riguardo al tuo post, beh, pro e contro, è vero che Berlusconi cerca di fare il suo interesse, ma se il suo è anche il nostro, ben venga! Io un governo inesistente non lo voglio!